Cappelli135.jpg

Mi ritengo innanzitutto un viaggiatore, una passione che mi accompagna da decenni e qualcosa di cui ho bisogno come dell'aria per respirare. Una passione che più che in questo sito cerco di raccontare, più approfonditamente, sia con parole che con immagini, nel mio sito personale e nel blog di viaggio che gestisco per un'agenzia viaggi di un amico.

È sempre la passione per il viaggio che mi ha portato a sviluppare, senza nessuno studio specifico e quindi in maniera del tutto autonoma e disordinata, un vivo interesse per i vari popoli del mondo, soprattutto quelli che seguono lo stile di vita tradizionale, e le loro produzioni artigianali, al punto da aprire per alcuni anni una piccola galleria di arte e antiquariato extra-europeo, principalmente orientale.

 

Ora che quell'attività l'ho chiusa da tempo, continuo a coltivare questo mio interesse anche attraverso la mia collezione di cappelli.

Roberto Cornacchia       

Con un "telpek" trovato a Khiva, in Uzbekistan